Biglietterie
Documenti di Viaggio
Documenti di Viaggio

I documenti richiesti variano in base alla destinazione; è bene avere sempre un documento di identità da esibire in caso di controlli nel Paese di destinazione.

Per informazioni dettagliate su documenti, minori e normativa corrente visitare il sito www.poliziadistato.it

Per informazioni generali, sanitarie e di sicurezza del paese di destinazione visitare www.viaggiaresicuri.it

Tempi Check-in
Tempi Check-in

Si consigliano i passeggeri di arrivare in aeroporto con congruo anticipo per permettere di poter effettuare tutte le operazioni di accettazione con il giusto margine di tempo.

Ogni compagnia aerea ha propri tempi limite di accettazione oltre i quali non è più possibile effettuare il Check-In; contattare la compagnia aerea per conoscere gli esatti tempi limite per l'accettazione.

Mediamente questi sono: 45/60 min. prima della partenza per i voli Internazionali e 25/40 min. per i voli Nazionali.

Bagaglio
Bagaglio

I bagagli devono essere muniti di etichetta indicante nome, cognome, indirizzo e numero di telefono.
Il bagaglio non deve superare il peso massimo consentito riportato sul biglietto. In caso di eccedenza dei limiti previsti, necessita il pagamento del “biglietto di eccedenza” presso la biglietteria.
E' permesso il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano; per le dimensioni ed il peso, fare riferimento alle regole delle singole compagnie.

Le modalità del trasporto del bagaglio sono dettate da specifiche disposizioni, tanto comunitarie quanto di carattere nazionale. Se ne desidera qui di seguito ricordare qualcuna, per vostra utilità.

I passeggeri non devono mai separarsi dai loro bagagli.

E’ VIETATO trasportare i seguenti articoli nel bagaglio:

  • esplosivi, armi, munizioni, fuochi d’artificio
  • gas compressi (infiammabili, non infiammabili, refrigeranti,…,)
  • sostanze infiammabili (liquide e solide) compreso alcool superiore a 70°
  • veleni e sostanze infettive
  • corrosivi ed ossidanti
  • materiali radioattivi
  • materiali magnetici
  • congegni d’allarme
  • spray
  • torce subacquee con batteria inserita
  • oggetti costituenti armi improprie: oggetti metallici da taglio o con punte
  • come forbici, coltelli o limette da unghie, di lunghezza pari o superiore a 6 cm.
  • apparecchi elettronici ad effetto paralizzante o neutralizzante mediante scarica elettrica
  • oggetti contundenti (manganelli, sfollagente, mazze da baseball e strumenti simili)
  • armi giocattolo

E’ CONSENTITO il trasporto in cabina dei seguenti articoli:

  • un bagaglio a mano;
  • una borsetta o borsa porta documenti o personal computer portatile;
  • un apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD;
  • un soprabito o impermeabile;
  • un ombrello o bastone da passeggio;
  • un paio di stampelle o altro mezzo per deambulare;
  • culla portatile e cibo per neonati, necessario per il viaggio;
  • articoli di lettura per il viaggio;

Le nuove regole di sicurezza limitano le quantità di sostanze liquide che è possibile portare attraverso ed oltre i punti di controllo di sicurezza aeroportuale.

I liquidi comprendono:
Acqua ad altre bevande, minestre, sciroppi,…, creme, lozioni ed olii, profumi, sprays, gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia, sostanze in pasta, incluso dentifricio, miscele di liquidi e solidi, mascara, ogni altro prodotto di analoga consistenza, contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti.

I liquidi consentiti dovranno essere contenuti in recipienti aventi ciascuno capacità massima di 100 millilitri o equivalenti (es. 100 grammi), tali recipienti dovranno essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore ad 1 litro (es. sacchetto con dimensioni pari a cm 18x20). Per ogni passeggero (neonati compresi) sarà permesso il trasporto di uno ed uno solo sacchetto di plastica delle dimensioni suddette. Possono essere trasportati al di fuori del sacchetto, e non sono soggetti a limitazione di volume, le medicine ed i liquidi prescritti a fini dietetici, come ad esempio gli alimenti per bambini.
Non vi sono limitazioni per i liquidi inseriti nel bagaglio da stiva.
Durante il corso dell’anno potrebbero verificarsi ulteriori restrizioni del bagaglio a mano e da stiva. Si consiglia di contattare prima la compagnia aerea.

ARMI E MUNIZIONI
Al check-in viene consegnato un modulo da compilare e da consegnare all’Ufficio di Polizia per il controllo delle armi e dei relativi documenti. Con l’autorizzazione della Polizia si potrà procedere alla spedizione delle armi.

Trasporto Animali
Trasporto Animali

Regole per il trasporto

  • Animali di piccola taglia
    Possono viaggiare in cabina in un contenitore adeguato con fondo impermeabile e assorbente di non oltre 46x25x31 cm. Il peso complessivo, compresa la gabbia, non deve superare gli 8 o 10 kg, a seconda della compagnia aerea. È obbligatoria la prenotazione.
  • Animali di grossa taglia
    È obbligatorio il trasporto in stiva (pressurizzata, illuminata e riscaldata), in un adeguato contenitore (l'animale deve poter stare in piedi e girare su se stesso). La prenotazione deve essere fatta in anticipo.
  • Cani guida
    I cani guida possono viaggiare in stiva con un’apposita cuccia oppure, compatibilmente con la disponibilità di spazio, in cabina, purché muniti di museruola e guinzaglio. Il trasporto dei cani guida è gratuito e non è soggetto a limiti di peso dell’animale. La disponibilità di spazio per il cane deve essere richiesta al momento della prenotazione del volo. Il padrone del cane dovrà inoltre provvedere al necessario equipaggiamento per il viaggio dell’animale (museruola, guinzaglio e/o cuccia).

I contenitori
E' possibile acquistare contenitori per animali di diverse dimensioni:

  • per il trasporto in cabina piccolo, modello ATLAS 10, 26x30x48 (esterno), 27x28x40 (interno)
  • per il trasporto in stiva medio, 48x46x68 (esterno), 42x43x58 (interno) grande, 70x76x102 (esterno), 62x66x90 (interno)

Documenti sanitari

  • Dai paesi U.E. ed Extra U.E.
    Per il cane o il gatto si deve presentare all’ingresso in Italia il certificato di origine e sanità e/o il documento dell’animale, riportanti l’identificazione dell’animale, le date di vaccinazione per rabbia, inclusi i richiami annuali, e per cimurro. Se l’animale ha meno di tre mesi non deve presentare segni di malattie infettive, deve essere rimasto in cattività dalla nascita e non deve provenire da aziende sottoposte a provvedimenti restrittivi.
  • Dai paesi U.E. o al seguito del passeggero
    È sufficiente presentare i documenti al funzionario doganale in Area Arrivi.
  • Dai paesi Extra U.E. e non al seguito del passeggero
    È necessario l’intervento del Veterinario Ufficiale del PIF (Posto di Ispezione Frontaliero, presente in aeroporto) che visita l’animale e rilascia il Certificato di Passaggio alla Frontiera. Sono esentati dall’obbligo della visita veterinaria al PIF gli animali ornamentali o d’affezione di piccola taglia al seguito del passeggero, purché non siano più di cinque ed esclusi comunque quelli della famiglia degli psittacidi (pappagallini) e leporidi (coniglietti).
  • Verso un paese U.E.
    Valgono le stesse regole indicate per l’introduzione da un Paese U.E. (eccetto il Regno Unito per il quale vigono restrizioni particolari).
  • Verso un paese extra U.E.
    Le procedure sono diverse a seconda dei paesi; per informazioni dettagliate rivolgersi all’Agenzia Viaggi o alla Compagnia Aerea. I documenti necessari saranno rilasciati dal Servizio Veterinario della ASL.
  • Sul territorio nazionale
    Bisogna prestare particolare attenzione al trasporto dei cani:
    verso la Sardegna: è necessaria la specifica attestazione di vaccinazione antirabbica eseguita da almeno 30 giorni e non oltre 12 mesi (rilasciata dalla ASL di appartenenza);
    verso la Sicilia: è sufficiente presentare il certificato sanitario dell’animale dal quale risulti l’avvenuta vaccinazione.

Casi Particolari
Gli uccelli, pesci, rane, tartarughe terrestri, possono essere introdotti in Italia solo se muniti del certificato d’origine rilasciato dal paese di provenienza. Per le specie protette (pappagalli, tartarughe acquatiche, pesci ornamentali, ecc.) è necessario esibire il certificato CITES (autorizzazione all’esportazione).